Seleziona una pagina

Ogni consumatore assiduo di cannabis ha sperimentato e sa cosa significa la tolleranza. Alcune persone riescono a consumare un quantitativo di canapa tale da lasciare sbigottito qualsiasi veterano.
Come gestire la tolleranza da cannabis ?

 

tolleranza alta cannabis

 

 

Ogni fumatore ha i suoi trucchi per gestire la tolleranza dall’erba, qualora questa fosse troppo alta. C’è chi comincia a prepararsi torte alla cannabis, c’è chi fuma bong o chi fuma estrazioni di hashish con una percentuale di THC o CBD elevatissima. In ogni modo, state tranquilli, qui vi diamo 5 consigli su come gestire la tolleranza da cannabis sativa (o indica che sia).

Abbassare il tuo livello di tolleranza potrebbe richiedere alcune modifiche alla tua routine quotidiana, anzi, lo farà sicuramente. Ma non ti preoccupare, non è nulla di ingestibile.

 

1- Cime più piccole

 

 

Quando stai preparando un joint, prova ad usare infiorescenze grandi la metà di quelle che usavi tipicamente. Generalmente, i fumatori assidui, fumano quantità di cannabis molto più elevate dei fumatori occasionali. Questo accade perché la loro tolleranza aumenta pian piano nel tempo. E’ probabile che continuerai a sentire l’effetto desiderato anche fumando la metà di quello che eri abituato ad assumere.

La quantità di cannabis extra che usa un fumatore assiduo è semplicemente superflua e non è direttamente responsabile di un effetto molto più forte.

Quindi, la prossima volta che ti appresti a fare un joint, dividi in due il “pastone” e tieni il rimanente per la prossima volta.

 

2- Usa cartine corte da tabacco

 

tolleranza alta cannabis

 

Usare cartine corte per fare i nostri joint assicura se non altro, un utilizzo minore di erba al loro interno. Se sei una persona a cui piace molto fumare, e a cui piace fumare nell’arco della giornata, potrai così dividere il quantitativo e usarlo in più volte, ottenendo comunque l’effetto desiderato

 

3- Il Chillum

 

 

Il Chillum è una pipa di terracotta che ha (generalmente) una capienza ridotta se confrontata alle cartine. Il chillum da un effetto notevolmente più potente, nonostante lo si finisca in 2-3 tiri, e questo fa anche si che si utilizzi meno canapa, se paragonato ad un joint regolare.

 

4- Non passare la giornata intera a fumare

 

 

Possiamo godere dell’effetto della nostra erba preferita anche senza passare la giornata intera a fumare. Anzi, fumare tutto il giorno fa si che alla fine l’effetto si senta molto meno, oltre a renderci stanchi e svogliati ad uscire – è un modo per aumentare notevolmente la nostra tolleranza alla cannabis.

Se hai acquistato cannabis di qualità, non sarà necessario farne un uso continuo e costante. Dedicagli il tempo che merita

 

5- Fai una pausa

 

tolleranza alta cannabis

 

Ok, lo so… immagino che questa sia la cosa che proprio non volevi leggere, ma in effetti è il metodo migliore per abbassare la tolleranza. Prenditi una pausa anche solo per una o due settimane(nulla di impossibile) o se proprio non vuoi, prova fumare un giorno si e un giorno no.

Vedrai che ne sarai felice, ne guadagnerai prima di tutto in termini di reattività mentale, poi in termini di tolleranza. Quando riprenderai ti sembrerà di non aver mai assunto cannabis nella tua vita, la tolleranza sarà pressoché nulla.

 

 

Hai suggerimenti su come gestisci la tolleranza da cannabis ? Faccelo sapere nei commenti o sui nostri social : CbWeed shop – Modena

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, potrebbe interessarti anche :

 

 

 

[Articolo originale scritto da Sera Jane Ghaly, consultabile a questo link – Tradotto e riadattato da Giacomo, CbWeed shop – Modena]

 

 

 

[Questo articolo (come tutti gli altri in questo blog) è a solo scopo informativo, non intende in alcun modo incitare all’uso di sostanze stupefacenti. L’azienda non è responsabile dell’utilizzo che l’utente finale farà di queste informazioni ne della loro divulgazione attraverso canali che non sono strettamente legati al negozio CbWeed Shop – Modena .
La cannabis in Italia è legale solo sotto prescrizione medica e il THC è nella tabella delle sostanze considerate droganti.]